Da molti anni SmartCAE affianca e supporta le squadre di diverse Università italiane nella realizzazione dei loro progetti per la Formula SAE, MotoStudent e WHPSC.

Un rapporto ormai consolidato che si rinnova ogni anno, nel quale mettiamo a disposizione dei Team il software Laminate Tools, la formazione sullo stesso e il supporto tecnico necessario alla gestione dei loro progetti con materiali compositi.

Che cos’è la Formula SAE?

La Formula SAE è una competizione internazionale di design ingegneristico che prevede la progettazione e la produzione di un’auto da corsa. Istituita nel 1981, ha lo scopo di dare agli studenti universitari la possibilità di confrontarsi in una competizione che gli dia l’opportunità di mettere in pratica quanto appreso durante il proprio percorso di studi.

I Team sono composti da ragazze e ragazzi provenienti, principalmente dalla Facoltà di Ingegneria, ma non solo, infatti oltre alla progettazione e realizzazione della vettura i ragazzi si devono misurare con tutte le sfide Business tipiche di un’azienda, come Cost Evaluation, Marketing, Comunicazione e la ricerca degli sponsor.

Far parte di un Team di Formula SAE consente agli studenti di applicare le conoscenze acquisite durante il percorso di studi. Di coltivare importanti hard e soft skills fondamentali in un contesto lavorativo, quali team work, gestione della pressione, del tempo e delle risorse umane.


I team

Siamo fieri di presentarvi i Team della stagione 2023:

Dinamys PRC LogoE-Agle Trento Logo

Firenze Race Team logo

Raceup logo

UniBo Motorsport logo

Unina Corse logo

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Dynamis PRC

Dinamys PRC Logo Formula SAE

Dynamis PRC è il Team di Formula Student del Politecnico di Milano. È composto da più di 100 studenti che, ogni anno, con dedizione e passione progettano e costruiscono un prototipo di auto da corsa.

La stagione 2022 è stata ricca di innovazioni sotto tutti gli aspetti, tra cui spiccano un nuovo pacco batteria, un telaio completamente riprogettato ed una nuova geometria delle sospensioni, il tutto volto a migliorare esponenzialmente l’integrazione di tutti i sistemi della monoposto.


Oltre ad importanti passi avanti nella categoria elettrica, la scorsa stagione è stata la prima in cui il team ha integrato anche il sistema di guida autonoma nel prototipo.
Dopo la conclusione del progetto DP13 autonoma, per la nuova stagione Dynamis PRC ha deciso di puntare su un’evoluzione della macchina per il 2023, visti gli ottimi risultati ottenuti in gara. Per questo motivo, uno degli obiettivi principali è l’incremento dell’affidabilità del prototipo e, più in generale, una migliore integrazione dei sistemi della monoposto che consenta di sfruttare appieno il potenziale delle tecnologie già sviluppate.


Questo percorso intrapreso è volto ad una realizzazione della macchina in tempistiche più brevi rispetto ai due anni precedenti, riuscendo quindi a testare il prototipo in modo approfondito prima delle gare.
Durante questa stagione, quindi, continuerà il processo di costante innovazione che contraddistingue il Team da diversi anni ormai; le principali riguarderanno lo sviluppo interno di inverter e motori. Dopo mesi di studio e ricerca, il 2023 vedrà la nascita dei primi prototipi da testare affinché nei prossimi anni possano essere montati in macchina componenti efficienti ed affidabili.

Relativamente al sistema di guida autonoma, l’obiettivo principale è quello di ottimizzare l’attuale algoritmo, migliorare la ricerca della traiettoria ottima ed incrementare la resilienza del sistema, riuscendo a prevenire possibili imprevisti in gara.

Facebook Logo Linkedin logo Instagram logoYoutube logo

Leggi la Storia di Successo di Dynamis


E-Agle Trento Racing Team

E-Agle Trento Logo Formula SAE

E-Agle Trento Racing Team è la scuderia dell’Università di Trento che con il lavoro e la passione di oltre 70 studenti delle facoltà di ingegneria, economia ed informatica progetta e costruisce veicoli elettrici ad alte prestazioni, con l’obiettivo di promuovere la sostenibilità elettrica.


La prima gara, Formula Student Italy, si è svolta dal 13 al 17 giugno presso l’Autodromo di Varano de’ Melegari. Grazie al lavoro di tutta la squadra Fenice, ha superato le prove tecniche e i controlli da parte dei giudici.

Per la prima volta nella nostra storia, il team ha partecipato alle prove dinamiche sul circuito. Nelle prove statiche invece, prima di scendere in pista, spicca per importanza il Design Event, dove professionisti di varie aree del settore automotive valutano il progetto ingegneristico della vettura. L’auto di E-Agle ha raggiunto il terzo posto, a testimonianza di quanto siano state apprezzate le soluzioni tecniche sviluppate.  La squadra si è posizionata all’11esima posizione nella classifica finale.

La seconda ed ultima competizione della stagione, Formula Student Germany, si è svolta all’Hockenheimring dal 15 al 21 agosto. Si tratta di uno degli eventi più importanti al mondo per la categoria di riferimento dell’Università di Trento, caratterizzato dall’elevato standard ingegneristico delle vetture in gara. E-Agle ha raccolto la sfida e Fenice ha nuovamente superato tutte le ispezioni tecniche, tra le più scrupolose e temute del panorama della Formula Student.

Nelle prove statiche il risultato migliore è arrivato con il Business Plan Event, nel quale le squadre presentano un’idea imprenditoriale basata sul mondo automotive. Qui il team si è classificato al 16esimo posto nella categoria auto elettriche, primo tra le squadre italiane. Nell’Endurance invece,  la prova in cui viene testata l’efficienza del comparto motore-batteria e l’affidabilità generale del veicolo, hanno raggiunto l’11esimo posto, posizionandosi 34esimi nella classifica finale.

 

“Nel complesso è stata un’esperienza altamente formativa, che ci ha offerto la possibilità di confrontarci con più di 100 squadre da oltre 30 Paesi. Siamo soddisfatti del lavoro fatto fin qui, ma sappiamo di poter migliorare ulteriormente le prestazioni dell’auto. Infatti, grazie ai preziosi feedback dei giudici, abbiamo individuato le aree su cui lavorare per diventare più competitivi durante la prossima stagione!”

  Facebook Logo Linkedin logo Instagram logoYoutube logo

 


E-Team Squadra Corse

E-team è la Squadra corse dell’Università di Pisa, nata nel 2007 dalla volontà di studenti provenienti da facoltà diverse, di unire competenze e passione per il Motorsport. Ad oggi sono presenti oltre cento membri, che si occupano di gestire un vero racing team articolato nelle divisioni tecnica e gestionale, e di progettare e creare vetture da corsa.

 

Durante la stagione passata sono stati realizzati due prototipi, nella categoria Combustion e Driverless.
Nel corso degli anni, la squadra ha conseguito risultati prestigiosi e si è aggiudicata numerosi premi grazie all’ottimo lavoro svolto.
Quest’anno, il Team ha deciso di confrontarsi con una sfida attuale, l’Elettrico, per celebrare i suoi primi 15 anni in Formula SAE.

Facebook Logo Linkedin logo Instagram logoYoutube logo


Firenze Race Team

Firenze Race Team logo Formula SAE

Il Firenze Race Team (FRT), fondato nel 2000, è la squadra ufficiale di Formula SAE dell’Università degli Studi di Firenze. È stato il primo team italiano a partecipare ad un evento Formula SAE nell’edizione 2002 di Leicester (UK) ed anche il primo a partecipare ad un evento F-SAE sul continente americano (Formula SAE West, California Speedway, 2007).

Il Team al momento è composto da circa 80 ragazzi e ragazze provenienti principalmente dalla Scuola di Ingegneria dell’Università di Firenze, ma comprende anche studenti e studentesse provenienti da altri settori di studio per poter affrontare le prove di Cost Report e Business Plan Presentation, oltre che a gestire le comunicazioni con gli sponsor, attori fondamentali nello lo sviluppo del progetto. Infatti, proprio per poter raggiungere obiettivi più ambiziosi, il Team ha deciso di intraprendere una serie di iniziative che permetteranno di farsi conoscere meglio sul territorio fiorentino e non solo così da poter contare sul supporto di ulteriori aziende interessate al settore del motorsport e ai giovani.

Dopo anni di sviluppi e partecipazione alle competizioni su territorio europeo, il Team ha iniziato a sviluppare un’auto a guida autonoma, visti anche i cambiamenti di regolamento delle competizioni di Formula Student e il futuro del mercato automobilistico. Nel nuovo lavoro sono stati coinvolti quindi, oltre agli altri già presenti nel gruppo, anche studenti di Ingegneria Informatica e dell’Automazione. Il progetto è stato giudicato durante la competizione FSAE Italy 2022 presso l’Autodromo di Varano de’ Melegari, in cui il Team ha partecipato alla categoria “Classe 3” per avere un feedback sul progetto ed utilizzare un intero anno per la costruzione e lo sviluppo della nuova monoposto.

 

La stagione 2022 si è conclusa nel migliore dei modi con la vittoria in “Classe 3” ed un rientro a Firenze carico di emozioni e soddisfazioni che permetteranno ai ragazzi del Team di lavorare con più certezze per la realizzazione della vettura che correrà su pista nell’estate 2023.

La vettura, anche in virtù dell’introduzione in essa della guida autonoma, è composta da sistemi meccanici e meccatronici complessi come, ad esempio, il sistema di sterzata autonoma di cui possiamo vedere un’immagine qui sopra. Per questa ragione il team si sta muovendo per far partire la fase realizzativa della vettura cosicché ci sia sufficiente tempo per effettuare i test dei sistemi e dell’intera vettura, al fine di ottenere il maggior successo possibile nella stagione di competizioni 2023.

 

Facebook Logo Linkedin logo Instagram logoYoutube logo

 


Policumbent

Policumbent logoIl Team Policumbent è un team studentesco del Politecnico di Torino, attivo sin dal 2009, che si occupa della progettazione e produzione di prototipi a propulsione umana carenati che possono raggiungere altissime velocità. Le caratteristiche principali dei prototipi sono l’aerodinamica estrema e la carena, sia strutturale che aerodinamica, prodotta con l’utilizzo di fibra di carbonio e materiali ad alte prestazioni. La meccanica, curata nei minimi dettagli, è spesso custom per ogni prototipo con design one off e estremizzato per lo scopo specifico.
Ogni anno il team partecipa alla World Human Powered Speed Challenge, una competizione internazionale in cui team provenienti da tutto il mondo presentano i loro progetti e si sfidano con un unico obiettivo: battere il record del mondo sui 200 metri lanciati.

La gara si sviluppa su un rettilineo di 8 km di lunghezza per poter raggiungere il massimo della velocità in una trappola posta alla fine dello stesso. Dopodiché si possono sfruttare ben 1,6 km per rallentare e fermarsi, venendo presi al volo da un gruppo di ragazzi preposti al “catching”, manovra di arresto del prototipo in arrivo.
Nel 2022 la squadra è scesa in campo con tre veicoli:

  • TaurusX per la categoria femminile con due rider e velocità massima di 119 km/h;
  •  Phoenix per la categoria maschile che ha raggiunto quasi 131 km/h;
  •  Cerberus la prima handbike del team, con Diego Colombari, oro paralimpico a Tokyo nel 2021, come rider. Cerberus ha raggiunto “solo” 67 km/h dopo aver sofferto di problemi legati alla giovinezza del prototipo e qualche sfortuna progettuale.

Nessun record è stato battuto, ma il Team Policumbent ha comunque portato a casa la coppa del vincitore in ogni categoria.
Il team però non si lascia abbattere: “Consci dell’ottimo lavoro effettuato in fase di progettazione, puntiamo a Settembre 2023, quando la WHSPC prenderà parte. L’obiettivo questa volta è raggiungere il record del mondo.” E allora l’obiettivo è cristallino: partecipare all’edizione 2023 per battere ogni record.

Per gli anni a venire ci sono già grandi idee. Il nuovo progetto racing24, che prenderà il nome di Pegasus, proverà a migliorare ulteriormente le altissime prestazioni di cui il team si è dimostrato capace. Non solo, il team ha deciso di intraprendere anche una sfida più quotidiana, alla portata di tutti, progettando un veicolo per la mobilità di tutti i giorni nella speranza di portare un rinnovamento ulteriore in un ambito molto importante: quello degli spostamenti odierni intra-cittadini.

Facebook Logo Linkedin logo Instagram logoYoutube logo

Guarda il webinar dedicato al Policumbent


Race UP

Raceup logo Formula SAE

Race UP è il team di Formula SAE dell’Università degli studi di Padova, composto da circa 90 studenti provenienti principalmente da facoltà ingegneristiche, ma anche dall’ambito dell’economia e della comunicazione. La passione per il Motorsport, i processi industriali e il mondo digitale lega da sempre i membri del team, che ogni anno collaborano per la realizzazione di due monoposto in stile formula, schierate in competizioni internazionali tenute nei circuiti automobilistici tra i più conosciuti al mondo. La squadra è composta da due divisioni: la Divisione Combustion, che si dedica alla realizzazione di una monoposto a combustione interna e la Divisione Electric che, al contrario, progetta e realizza annualmente una vettura 100% elettrica.


Nel corso della stagione 2022 hanno partecipato a due eventi internazionali: Formula SAE Italy a Varano de’ Melegari, dove il team ha ottenuto un primo posto nel Business Plan Presentation Event e un terzo posto nell’evento di Autrocross con la Divisione Combustion e un secondo posto nell’evento di Acceleration con la Divisione Electric, e Formula Student East presso l’Hungaroring a Budapest, dove hanno raggiunto un quarto posto Overall con la Divisione Combustion ed un secondo posto nell’evento di Acceleration con la Divisione Electric.


“Oltre a migliorare costantemente la qualità e la performance delle nostre vetture, osserviamo con attenzione gli sviluppi e le tendenze dei settori Motorsport e Automotive; per tale ragione, a partire dalla stagione 2023 verranno avviati i progetti per la rispettiva realizzazione di una vettura Ibrida ed una a guida autonoma, una monoposto Driverless.”

Facebook Logo Linkedin logo Instagram logoYoutube logo


Scuderia Unicas

Scuderia Unicas è il primo Team di Formula Student dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. La storia del Team conta pochi successi perché si è unito per la prima volta nella storia dell’Università di Cassino alla fine del 2020, anno particolarmente difficile ma che non ha scoraggiato i ragazzi ad intraprendere questo percorso così ricco di esperienze. Attualmente i membri che portano avanti questo progetto con grande passione sono circa 70. La speranza è quella di poter il prima possibile conquistare l’obiettivo prefissato alla fondazione: partecipare alla tappa italiana del campionato che si disputa sul circuito di Varano de’ Melegari. I ragazzi, provenienti dalle Facoltà di Ingegneria ed Economia, insieme hanno deciso di partecipare alla categoria per veicoli elettrici.

La Woj E-Tech 01 prevede un sistema propulsivo all’avanguardia, una configurazione RWD, quindi due motori a flusso assiale che azionano individualmente le due ruote motrici posteriori, con un pacco batteria ad alta tensione da 8Kwh, dotato di Battery Managment System (BMS) completamente sviluppato dai membri. Da un punto di vista meccanico il Team ha progettato un telaio in acciaio AISI 4130 e un pacchetto aerodinamico in carbonio. La cooperazione tra i reparti ha reso possibile l’adattamento di molti componenti, per ottimizzare ancora di più i tempi di progettazione e di produzione. Pertanto la monoposto sarà presto ultimata, considerando che i tempi di una progettazione da zero hanno richiesto l’attenzione dei vari reparti per più di un anno.

“In attesa di poter vedere realizzato il sogno di molti studenti, il render ufficiale della vettura rende il Team davvero orgoglioso del lavoro svolto fino ad adesso, e orgoglioso di poter rappresentare l’Università e il territorio ancora poco conosciuto del basso Lazio.”

Facebook Logo Linkedin logo Instagram logo


UniBo Motorsport

UniBo Motorsport logo Formula SAE

Passione, spirito di sacrificio e capacità di guardare sempre al futuro sono ciò che caratterizza UniBo Motorsport, squadra corse dell’università di Bologna.
Il team è nato nel 2009 dalla voglia di mettersi in gioco di 10 studenti; ad oggi conta più di 250 studenti che si dedicano alla progettazione e costruzione di tre prototipi: una moto elettrica, un’auto elettrica e un’auto a combustione interna.

Il team partecipa a competizioni internazionali e nell’ultimo anno ha raggiunto dei traguardi davvero importanti come il primo posto nella Moto Engineering Italy a Imola e nella Formula Student Spain, il prototipo elettrico invece ha messo per la prima volta le ruote su pista concludendo in quarta posizione la sua prima gara a Varano.
Il progetto presenta sicuramente un alto contributo formativo che permette a centinaia di studenti di approcciarsi per la prima volta a una vera e propria realtà aziendale, preparandoli a quello che sarà l’ingresso nel mondo del lavoro.

 

MotoStudent

Facebook Logo Linkedin logo Instagram logoYoutube logo

Formula SAE

Facebook Logo Linkedin logo Instagram logo


UniNA Corse

Unina Corse logo Formula SAE

UniNA Corse è la Squadra Corse Ufficiale dell’Università di Napoli Federico II. Fondata nel 2010, definisce passione, ricerca, spirito di sacrificio e competenze quali elementi cardine della squadra.

Anno dopo anno il team ha raggiunto un numero sempre maggiore di successi. Dal 2015 ha portato a termine la progettazione e la realizzazione di 6 monoposto.
Tra 2015 e il 2019 il Team ha lavorato alla realizzazione di una vettura con propulsione endotermica, riuscendo ad ottenere fin da subito brillanti risultati, con la partecipazione a numerose tappe del campionato, tra cui Hockenheim ed Assen.

Dal 2020 il Team è attivo alla realizzazione di una vettura Driverless, una vettura a guida autonoma tra le prime di tutto il Sud Europa.
Il primo successo è arrivato a Varano de’ Melegari la nuova monoposto “Azzurra” si è posizionata seconda nella classifica overall categoria driverless.

“UniNa Corse vuole diventare il punto di riferimento per la formazione degli studenti dell’Università di Napoli Federico II appassionati del mondo dei motori, che vogliono mettersi in gioco per sviluppare competenze trasversali come il Team Working ed il Project Planning.”

 

Facebook Logo Linkedin logo Instagram logoYoutube logo


UniNA Corse E-Team

UniNa Corse E-team è la squadra corse elettrica dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. Il team è composto da circa 80 studenti, eterogenei nei percorsi di studio intrapresi, ma tutti accomunati dalla stessa passione per questo progetto ambizioso e stimolante, ognuno con la giusta grinta e passione che servono per competere nell’ambito della Formula Student.

 

Dopo il dodicesimo posto overall ottenuto a Varano De’ Melegari (Formula SAE Italy) nel 2021, il team ha deciso di riprogettare completamente la propria monoposto, rivoluzionandola sotto diversi punti di vista.

I quattro motori elettrici in-wheel sono gli elementi chiave della vettura, attorno ai quali la squadra lavora per ottenere le massime prestazioni possibili; per questo motivo è stato sviluppato il TVC (Torque Vectoring Control), controllo che serve a ottimizzare la percorrenza di curva della vettura, riducendo il sovrasterzo. Il controllo può quindi agire liberamente su ogni ruota, differenziando la velocità delle stesse e ottenendo prestazioni nettamente migliori rispetto ad un differenziale meccanico.

 

La squadra si prepara quindi per quest’anno a partecipare alla Formula SAE Italy, scenario che servirà per confermare i risultati di due anni di lavoro.

 

Facebook Logo Linkedin logo Instagram logoYoutube logo


UniPR Racing Team

 

L’UniPR Racing Team è un progetto universitario che nasce nel 2007 da un gruppo di studenti di Ingegneria che, grazie al prezioso sostegno dell’Università degli Studi di Parma, sono riusciti, con impegno e sacrificio, ad entrare nel mondo della Formula SAE, creando in completa autonomia una monoposto da competizione. La prima partecipazione ad un evento ufficiale da parte dell’UniPR Racing Team avviene nel 2007 alla FSAE Italy sul circuito di Fiorano, classificandosi fin da subito sul podio per la miglior progettazione.

 

Gli ottimi risultati degli anni successivi hanno portato il team all’importante decisione di entrare nel mondo della categoria Electric. Un progetto durato due anni. Sicuramente ambizioso ma all’avanguardia e totalmente lungimirante da un punto di vista Green. Questione che da sempre ha coinvolto l’Università di Parma e che ha visto la massima riuscita della sua campagna ambientale nella realizzazione della nostra PSR01, ufficialmente prima vettura elettrica ready-to-race.

Il Team ha poi intrapreso una strada di ottimizzazione culminata nella seconda monoposto elettrica PSR02 e successivamente della terza PSR02-s, che ha portato i migliori risultati nella storia dell’UniPR Racing Team. Dopo il 16° posto all’evento FS East 2021 all’Hungaroring, 5° posto nell’overall ranking durante la tappa italiana FSAE Italy 2021, il team è riuscito a raggiungere il 14° posto all’evento FS Netherlands 2022 al TT Circuit di Assen e un ottimo 8° posto all’evento FS Czech 2022.

   Facebook Logo Linkedin logo Instagram logoYoutube logo

Femap Tip and Tricks: Definizione del Carico mediante Equazione

Per mostrare la creazione di un carico basato su equazioni, utilizziamo il modello di un quarto di serbatoio d’acqua. Prima dell’applicazi...

Femap Tip & Tricks: Clipping Plane

Il Clipping Plane è un prezioso strumento di visualizzazione che consente di “tagliare” il modello FEM o geometrico e di visualizzare l’interno...

Simcenter Mechanical 2212 – Miglioramenti per tutti i settori industriali

Indice dei contenuti Meshing basato su voxel per la fusione del letto di polvereSimulazione aeroacustica accelerataPost-elaborazione dei risultati in...

SmartCAE - logo trottola

Send this to a friend